Home > Prodotti > Industria > Numerical-Giant

NUMERICAL-GIANT

DISPLAY NUMERICI PER IL MONITORAGGIO DEI PROCESSI INDUSTRIALI
Display a led a 4 cifre VS32-4 BCD per industrie siderurgiche, Display led VS47-2 rosso con l/s litri al secondo con grafica custom, Visualizzatore numerico a led VS23-5 rosso a 5 cifre peso in kg, bilancia, Display led per monitoraggio pezzi prodotti turno, interfaccia BCD, Display per chiamata turno carico-scarico automezzi. Produzione Italia, Display termometri VS23-3 e indicatori umidità relativa VS23-4, Display a led rossi per visualizzazione temperatura VS10-3 analogico 4-20 mA, Led display VS47-3 per monitoraggio pezzi prodotti e obiettivo, Display a led blu ethernet per industria siderurgica produzione alluminio, Totalizzatori VS15-6 e VS23-6 profinet per industrie. Produzione Italia, Tabellone numerico VS10-4 bar pressione ingresso binario BCH, Display gigante a led per turnazione carico-scarico automezzi piazzale industria
Italiano

QUESTO TIPO DI DISPLAY TROVA LARGO USO SOPRATTUTTO IN AMBITO INDUSTRIALE QUANDO VI È L'ESIGENZA DI VISUALIZZARE DATI NUMERICI CHE SIANO CHIARAMENTE LEGGIBILI ANCHE A DISTANZE ELEVATE (DA 5 A 400 METRI SECONDO I MODELLI), PER ESEMPIO ALL'INTERNO DI UN CAPANNONE INDUSTRIALE O IN UN PARCHEGGIO ESTERNO PER CARICO/SCARICO TIR, ANCHE SE IN PRESENZA DI LUCE SOLARE DIRETTA.

I display Numerical-Giant si possono integrare in un processo di produzione collegandoli ad un PC/PLC tramite i seguenti tipi di interfaccia: seriale RS232/422/485; modbus RTU slave RS485; modbus server over TCP-IP; Ethernet TCP-IP, contatti puliti N/A; BCD parallelo o multiplexato; BCH (esadecimale); analogica in tensione 0-10V; analogica in corrente 4-20mA.

La versione "contatore sequenziale", generalmente usata come "display contapezzi", si può pilotare tramite contatti puliti N/A o manualmente a distanza mediante radiocomando, telecomando a raggi infrarossi o pulsantiera via filo.
Le funzioni standard della vers. "contatore sequenziale" sono: Up o Down (incremento o decremento di una unità ad ogni contatto), Reset e Preset. Su richiesta è possibile implementare funzioni particolari come per esempio: un incremento di 10 unità per ogni avvenuto contatto oppure al raggiungimento di cifra preimpostata il contatore, tramite una uscita a contatto relè, aziona un dispositivo esterno o una sirena di allarme. È disponibile anche la versione "Cronometro": vedi serie Crono-Display.

Gamma Display a led uso industriale
Gamma Display a led uso industriale

È possibile avere le cifre nei seguenti colori: rosso (standard), verde, giallo, ambra e blu (opzionali). Possono essere realizzati con un numero di cifre a piacere: da una fino a trentadue.

I visualizzatori numerici sono disponibili con le seguenti altezze delle cifre:

  • cm. 2 leggibile fino a circa 6 metri;
  • cm. 5,6 " " " 15 metri
  • cm. 10 " " " 30-40 metri
  • cm. 15 " " " 45-60 metri
  • cm. 23 " " " 69-92 metri
  • cm. 32 " " " 96-128 metri
  • cm. 47 " " " 141-188 metri
  • cm. 100 " " " 300-400 metri

Puoi richiedere l'elenco dettagliato di tutti i modelli disponibili con le caratteristiche ed i prezzi cliccando Contattaci in fondo a questa pagina.
I modelli con i caratteri di altezza cm. 2 e cm. 5,6 sono realizzati con LED della tipologia "sette segmenti" su blocchetti di resina: hanno una luminosità non eccessiva e sono ben leggibili da vicino e da qualsiasi angolazione; questo tipo di LED è consigliato quando il display deve essere installato in un ambiente interno non illuminato direttamente dalla luce solare. Su tutti gli altri modelli vengono montati LED della tipologia Superbright: sono ben leggibili anche in presenza di una forte illuminazione solare diretta e sono quindi adatti anche per installazioni all'esterno.

Tutti i modelli possono essere forniti con lo chassis predisposto per essere installato all'esterno esposto agli agenti atmosferici (IP54) o con un grado di protezione maggiore per i casi in cui sia destinato in ambienti più critici, per esempio in locali dove vengono usati forti getti di acqua anche dal basso verso l'alto (IP65) oppure in un capannone industriale dove ci sono vapori acidi molto aggressivi.

Display a led interfaccia BCD per PLC
Display a led interfaccia BCD per PLC

Caratteristiche di base:

  • tipologia LED: rossi superbright 1600 MCD (da cm. 10 in poi);
  • alimentazione 220 V 50-60 Hz;
  • mobile in alluminio elettrocolore nero;
  • schermo frontale in metacrilato;
  • temperatura di funzionamento: da -10c a + 60c.

Opzioni:

  • interfaccia modbus RTU slave RS232/RS485;
  • interfaccia modbus server over TCP-IP;
  • interfaccia Ethernet TCP-IP;
  • interfaccia Wi-Fi;
  • Radiomodem 869.525 MHz;
  • interfaccia BCD parallelo o multiplexato;
  • interfaccia BCH (esadecimale);
  • scheda per funzioni contatore (Up-Down-Reset-Preset) gestibili da contatti puliti N/A o pulsanti;
  • funzioni cronometro (vedi Crono-Display);
  • pulsantiera per contatori, 2/3 tasti, con cavo m 10;
  • radiocomando per input incremento/decremento/reset a distanza;
  • interfaccia con ingresso in tensione 0-10V, 0-5V, 1-5V;
  • interfaccia con ingresso in corrente 4-20 mA, 0-20 mA;
  • display in versione bifacciale (leggibile da ambedue i lati opposti);
  • alimentazione a 12V, 24V, 110V;
  • LED ultraluminosi (3200, 4200 MCD e oltre);
  • contenitore con grado di protezione IP54/IP65 o altro.
A cosa serve?

Numerical-Giant trova largo uso soprattutto in ambito industriale quando vi è l'esigenza di visualizzare dati numerici che siano chiaramente leggibili anche a distanze elevate (da 5 a 180 metri secondo i modelli).
Per esempio viene utilizzato per visualizzare:

  • il numero di pezzi prodotti;
  • la velocità di un nastro trasportatore;
  • il peso di un pallet;
  • il tempo di lavorazione di un prodotto;
  • il numero di errori nella lavorazione;
  • il target da raggiungere;
  • il numero dello scaffale da cui prelevare il pezzo;
  • il numero della linea che ha bisogno di un intervento;
  • il turno di carico/scarico dei TIR nel parcheggio esterno.
Cosa si può visualizzare?

Numerical-Giant può essere costruito con un numero di cifre variabile da una a trentadue.
Ciascuna cifra viene visualizzata tramite la classica matrice a 7 segmenti.
Con questo tipo di matrice si possono visualizzare tutti i numeri, alcune lettere ed alcuni altri simboli quì illustrati:


font
Come si interfaccia?

Numerical-Giant può essere interfacciato ad uno o più PC e PLC in rete o direttamente a strumenti e sensori analogici con i seguenti tipi di connessione:

  • RS232
  • RS422
  • RS485
  • Ethernet
  • Wi-Fi
  • BCD (Binary Coded Decimal)
  • BCH (Binary Coded Hexadecimal)
  • Ingresso parallelo 8 bit a codifica binaria
  • Ingresso analogico in tensione 0-10V
  • Ingresso analogico in corrente 4-20mA
  • Contatti puliti N/A
  • Radiocomando manuale
  • Radiomodem
  • GPRS via Internet
Tipologie disponibili

La produzione standard dei display Numerical-Giant si compone di 28 modelli che si differenziano tra loro per il numero e l’altezza delle cifre.

Su tutti i modelli si possono implementare varie schede di comando ed interfacciamento ( vedi come si interfaccia ).

Numerical-Giant è disponibile con le seguenti altezze dei digit:

  • cm. 2 leggibile fino a circa 6 metri;
  • cm. 5,6 " " " 15 metri;
  • cm. 10 " " " 30-40 metri;
  • cm. 15 " " " 45-60 metri;
  • cm. 23 " " " 69-92 metri;
  • cm. 32 " " " 96-128 metri;
  • cm. 47 " " " 141-188 metri;
  • cm. 100 " " " 300-400 metri.

I modelli standard hanno un numero di digit che va da uno (esempio: 9) a dieci (9.999.999.999) ma a richiesta si possono implementare fino a 32 digit.

Come scegliere il prodotto giusto?

Per scegliere il display idoneo alle proprie esigenze è opportuno porsi i seguenti interrogativi:

  • Si deve visualizzare solo un valore numerico od anche lettere o simboli?;
  • Di quanti digit è composto il valore più grande che deve poter essere visualizzato?;
  • Da che distanza massima deve essere leggibile il display?
  • Come si desidera interfacciare il display? ( vedi come si interfaccia );
  • Il colore rosso va bene o si desidera un colore diverso? (verde, giallo/ambra, blu, bianco);
  • Si vogliono delle scritte fisse a fianco del dato variabile? (es.: pezzi prodotti, obbiettivo etc.);
  • Deve essere installato in un ambiente chiuso o in esterno esposto alle intemperie?
  • Sono presenti nell’ambiente polveri particolari o vapori acidi aggressivi?
  • Che alimentazione ho a disposizione nel luogo di installazione? (12V ac/dc, 24V ac/dc, 110V, 220V).

Se ci inviate una richiesta con le suddette informazioni saremo in grado formularvi un preventivo in tempi rapidi.

Cos'è un collegamento BCD?

La codifica Binary-coded decimal (BCD) è un modo comunemente utilizzato in informatica ed elettronica per rappresentare le cifre decimali in codice binario.

In questo formato ogni cifra di un numero è rappresentata da un codice binario di quattro bit, il cui valore è compreso tra 0 (0000) e 9 (1001). Le restanti sei combinazioni possono essere usate per rappresentare simboli. Per esempio il numero 127 è rappresentato in BCD come 0001, 0010, 0111.

Poiché i computer memorizzano i dati in byte di otto bit, è possibile memorizzare una cifra per byte e riempire i restanti quatto bit con zeri o uno (come nel codice EBCDIC), oppure mettere due cifre per byte, modalità chiamata packet BCD. I numeri packet BCD normalmente terminano con un codice di segno, solitamente 1100 per il + e 1101 per il meno. La cifra 127 si rappresenta 11110001, 11110010, 11110111 in EBCDIC e 00010010, 01111100 in packet BCD.

Sebbene il BCD comporti un notevole spreco di bit (circa 1/6 di memoria inutilizzata in packet BCD), in alcuni casi è preferibile perché ha una diretta corrispondenza con il codice ASCII. È sufficiente infatti sostituire i primi quattro bit inutilizzati con 0011 per ottenere il corrispondente ASCII.

Il codice BCD è molto usato in elettronica, specialmente in circuiti digitali privi di microprocessore, perché facilita la visualizzazione di lunghe cifre su display a sette segmenti, infatti ad ogni display fisico corrisponde esattamente una cifra. Esistono appositi circuiti integrati che effettuano la conversione da BCD nella corrispondente sequenza di accensione dei segmenti. Anche l'esecuzione di semplici calcoli aritmetici è più semplice da effettuarsi su cifre BCD per circuiti logici combinatori.

Il BIOS dei personal computer memorizzano la data e l'ora in formato BCD, presumibilmente per ragioni storiche.

Calcola la distanza di lettura

La distanza di lettura dipende essenzialmente dalla grandezza dei caratteri che il display è in grado di visualizzare. La distanza di lettura non dipende dalla luminosità.
Sulla tabella seguente si evidenzia la distanza di lettura in base alla grandezza. Per convenzione si fa riferimento alla sola altezza dei caratteri.


Moduli numerici (7 segmenti)

altezza in cm.

distanza di leggibilità in mt.

5,6

15-20

10

30-40

15

45-60

23

69-92

32

96-128

47

141-188

100

300-400



Moduli alfanumerici (matrice di punti 7x5)

altezza in cm.

distanza di leggibilità in mt.

3

9-12

5

15-20

8

24-32

11

33-44

16

48-64

20

60-80

Vuoi comunicare con noi o ricevere documentazione e prezzi?

contattaci